diversificare

Secondo Kant, la bellezza non ha altra funzione oltre il piacere che essa stessa genera.

Charles Darwin respinge l’idea che essa sia il risultato di forze arbitrarie. Darwin ritiene che i colori e le infinite varietà di motivi su animali e insetti debbano avere uno scopo. Presenta la bellezza come il risultato di selezioni sessuali: la femmina e il maschio ammirano quindi, attraverso colori e forme, la bellezza del loro potenziale partner.

Kant afferma che solo la specie umana è in grado di comprendere la bellezza; Darwin insiste sul fatto che questo sia sì degli uomini, ma anche degli animali.